Turbine per AUDI A6

Versione Carburante Cv Anno di fab. Motore Informazioni
A6 1.8 Benzina 125 Dal 1994 al 1997 ADR Consultare
A6 1.8 Benzina 116 Dal 1997 al 2000 AFY Consultare
A6 1.8 Benzina 125 Dal 1997 al 1999 AJP Consultare
A6 1.8 Benzina 125 Dal 1999 al 2001 AQE Consultare
A6 1.8 Benzina 125 Dal 1999 al 2001 ARH Consultare
A6 1.8 Benzina 125 Dal 1999 al 2006 ANQ Consultare
A6 1.8 AVANT Benzina 125 Dal 1995 al 1997 ADR Consultare
A6 1.8 AVANT Benzina 116 Dal 1998 al 2000 AFY Consultare
A6 1.8 AVANT Benzina 125 Dal 1998 al 1999 AJP Consultare
A6 1.8 AVANT Benzina 125 Dal 1999 al 2001 AQE Consultare
A6 1.8 AVANT Benzina 125 Dal 1999 al 2001 ARH Consultare
A6 1.8 AVANT QUATTRO Benzina 125 Dal 1996 al 1997 ADR Consultare
A6 1.8 QUATTRO Benzina 125 Dal 1995 al 1997 ADR Consultare
A6 1.8 T Benzina 150 Dal 1997 al 1999 AEB Consultare
A6 1.8 T Benzina 150 Dal 1998 al 2001 APU Consultare
A6 1.8 T Benzina 150 Dal 1999 al 2000 ANB Consultare
A6 1.8 T Benzina 150 1999 ARK Consultare
A6 1.8 T Benzina 150 Dal 2000 al 2001 AWT Consultare
A6 1.8 T Benzina 180 Dal 1997 al 2000 AJL Consultare
A6 1.8 T AVANT Benzina 150 Dal 1998 al 1999 AEB Consultare

Il turbocompressore AUDI A6 è un componente che sfrutta i gas in uscita dai cilindri del motore (generati dalla combustione del carburante) per azionare una turbina, posizionata sul collettore di scarico.

Questo sistema è noto con il nome di sovralimentazione ed il suo vantaggio è quello di aumentare il rendimento del motore, sia che si tratti di un motore alimentato a benzina, sia diesel.

Il suo funzionamento consiste nel comprimere l’aria prima che entri nei cilindri, dove si mescola con il combustibile, migliorando ed arricchendo la miscela dando più potenza al motore.

Le parti principali del turbocompressore sono appunto, come indica il suo nome, la turbina ed il compressore, le quali sono montate sullo stesso asse. I gas di scarico, uscendo dai cilindri, azionano la turbina la quale farà girare il compressore, ad essa solidale.

Recentemente, nei motori diesel, è stata introdotta una tipologia di turbocompressore particolare, denominato a geometria variabile. Questo permette di aumentare o diminuire l’azione dei gas di scarico sulla turbina, regolando così la pressione di sovralimentazione. L’impiego della geometria variabile non è possibile nei motori a benzina, a causa dell’elevata temperatura dei gas di scarico.

Servizio cliente

0 294 753 838 0 694 804 374

Sei un professionista del settore?

Registrati subito alla nostra webs

registrati